Home » Fiori di Bach » I Fiori di Bach e il metodo Originale

I Fiori di Bach e il metodo Originale

by | 5 Feb, 2022 | Fiori di Bach | 0 comments

Buongiorno Anima bella! Hai mai sentito parlare in ambito di fiori di Bach del Metodo Originale? Magari saprai che esistono diversi professionisti che usano i rimedi secondo le tecniche e gli studi di altri specialisti come Kramer o Orozco ad esempio.

 

 

Come orientarsi in questa varietà di approcci dell’uso dei fiori di Bach?

Questa è stata una delle primissime domande che mi sono posta appena ne ho sentito parlare e dopo varie riflessioni ho ritenuto indispensabile informarmi direttamente alla fonte dell’origine dei rimedi. Apprendere come furono scoperti, conoscerne il fondatore, leggerne gli scritti, capire il primitivo pensiero che diede il via alla ricerca ed in seguito alla scoperta dei fiori di Bach, queste ed altre motivazioni mi condussero così a scoprire ed a scegliere il cosiddetto Metodo Originale: il metodo pensato dal Dott. Bach e che tutt’oggi è tramandato e preservato dal Bach Centre.

La modalità, quindi, con cui personalmente scelgo i rimedi per le persone, i cani ed i gatti, è quella del Metodo Originale.

Non voglio parlarti adesso di come nascono i rimedi di Bach e della vita del suo scopritore perché esiste un video di circa mezz’ora pubblicato dal Bach Centre che racconta esattamente questo ed è bellissimo! È in inglese ma ti lascerò alla fine dell’articolo il video con i sottotitoli in italiano. Lascerò al video il compito di spiegarti come nasce il Metodo Originale: chi meglio di lui?! Te ne consiglio, quindi, assolutamente la visione! Se ne rimarrai affascinata la metà di quanto ne sono rimasta io allora sono certa che ne rimarrai entusiasta!

fiori di Bach per cani metodo originale

 

La scelta dei Fiori di Bach per in nostri amici animali

Oggi voglio condividere con te un argomento che ritengo sia molto importante: la scelta dei fiori di Bach per i nostri amici animali. Come sai mi rivolgo principalmente a cani e gatti nonostante la mia formazione includa molte più specie. Perché questa mia scelta? Lo capirai tra poco.

Uno dei principi del Dott. Bach in merito ai suoi rimedi è che fossero semplici da usare, scevri da teorie scientifiche (perché riteneva che in natura tutto fosse semplice) e soprattutto alla portata di tutti! Ognuno deve poter giovare di questo beneficio che la natura ci ha messo a disposizione. Diceva:

non è necessaria nessuna scienza e nessuna conoscenza. Coloro che tratteranno il beneficio più grande da questo dono di Dio, sono coloro che lo preserveranno puro com’è, libero da scienze e teorie, perché tutto in natura è semplice”.

Ma se una persona è in grado di riconoscere la sua emozione in disequilibrio e quindi di prendersi il relativo rimedio, come può un animale fare altrettanto? Mi riferisco in particolar modo a quelli che vivono con noi e che risentono di tutta la nostra sfera emotiva ed energetica perché per gli animali selvatici servirebbe un articolo a parte.

Come sappiamo anche cani e gatti possono beneficiare dei rimedi del Dott. Bach, basta saper riconoscere le loro emozioni e stati d’animo per poter individuare il rimedio adatto a loro. Tutti lo possono fare? La risposta è sì ma la vera domanda sarebbe: tutti lo sanno fare? La risposta è ovviamente no. Perché? Perché per saperlo fare si devono conoscere indubbiamente due cose:

  1. i rimedi del Dott Bach (ovviamente).
  2. come comunica, come manifesta le emozioni e i vari stati d’animo la specie alla quale si desidera dare i rimedi.

Condizione necessaria quindi per poterlo saper fare è conoscere profondamente il cane ed il gatto nel nostro caso.

Ma non basta: se si desiderasse dare i rimedi ad uno specifico soggetto, andrebbe conosciuto almeno attraverso un colloquio approfondito fatto con la persona convivente l’animale. Non è che non esistano situazioni nelle quali si possano dare dei rimedi senza sapere nulla sul soggetto. Ad esempio, se si dovesse incontrare un cane o un gatto incidentato in preda allo shock, non servirebbe parlare con qualcuno per capire che il Rescue Remedy possa essergli di beneficio. Negli altri casi dove si pensa ad un percorso floriterapico più mirato è necessario conoscere l’animale almeno attraverso un colloquio con il suo umano, in modo da scegliere accuratamente i rimedi da dare.

 

Cosa è importante

È importante quindi, non solo conoscere la specie ma anche il singolo soggetto. Senza la conoscenza dell’etologia della specie e possibilmente anche di altre materie sarà difficile comprendere quale disagio emozionale l’animale stia provando. Come facciamo a sapere se un coniglio, un pappagallo o un cavallo stanno provando paura, tristezza, gioia, rabbia o altro se non sappiamo come vengono espresse nel comportamento di specie? È importante quindi avere queste conoscenze per poter individuare i rimedi del Dott. Bach utili per l’animale interessato.

 

fiori di Bach per cani e gatti metodo originale

Conclusione

Ora avrai capito perché ho scelto di occuparmi principalmente di cani e gatti e non di tutti gli animali (benché li abbia studiati): perché ho approfondito gli studi in merito a queste due specie focalizzandomi su di esse. Ci sono altre mie colleghe bravissime che si occupano anche di altre specie e che nel loro lavoro si sono specializzate in quelle. Quando qualcuno mi chiede in merito alle specie da me non trattate, invece di occuparmene in prima persona (cosa che potrei fare), preferisco consigliare le mie colleghe, certa del fatto che sarebbero molto più indicate di me. Il benessere dell’animale, quindi, deve essere sempre al primo posto e se c’è chi una cosa la sa fare meglio, è giusto che la faccia lui/lei.

Ricordati allora che è importante non solo conoscere i fiori di Bach, ma anche la specie e il soggetto al quale si desidera dare i rimedi.

Non voglio rubarti altro tempo e ti lascio alla visione del magnifico documentario sulla vita del Dott. Bach.

Attenzione: nel video ci sono due parti, quindi, quando appariranno i titoli di coda alla fine della prima parte, non chiudere il video! Al 25esimo minuto circa inizierà la seconda parte dedicata all’imbottigliamento. Non perderla!

Buona visione!

Un abbraccio e grattini al tuo patatoso!

blank
Dott. Francesca Alcinii | Dottore in Tutela e Benessere Animale | Consulente Certificata Fiori di Bach per persone e animali – BFRP e BFRAP

 

 

 

 

 

 

Ultimi Articoli

Social

floriterapia per cani e gatti

Consulenze con Fiori di Bach per Cani e Gatti

Sostieni Peta.org

Peta.org

People for Ethical Treatment of Animals (PETA)

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Prenota Una Consulenza

 

R

Consulenza Fiori di Bach per Cane

R

Consulenza Fiori di Bach per Gatto

R

Consulenza Fiori di Bach per Persona - Cane / Gatto

R

Pre-Consulenza Propedeuica

R

Richiesta di informazioni

Contattami

Per prenotare una consulenza o semplicemente per richiedere delle informazioni compila i campi in basso. Ti ricontatterò quanto prima!

Pin It on Pinterest